Translate

martedì 2 aprile 2013

La Colazione: il pasto più importante della giornata ma anche quello meno curato al mondo.

La Colazione è il pasto più importante della giornata, e questa è una verità sulla quale la maggior parte delle correnti dietetiche sono d'accordo. Dopo sette o otto ore di digiuno notturno, nonostante non ci sia stata attività, il nostro organismo ha in parte consumato e in parte messo da parte le riserve energetiche. La glicemia è bassa e dobbiamo necessariamente colmare questo vuoto con un pasto: la Colazione, che dovrebbe colmare un terzo delle necessità caloriche quotidiane.
E' ovvio quindi che la Colazione diventa una vera necessità per poter affrontare nel modo giusto la giornata che abbiamo di fronte: sia che si vada al lavoro, sia che si vada a scuola, sia che si vada o si sia già in vacanza, le cose non cambiano, abbiamo un bisogno fisiologico da colmare e se non lo facciamo con un pasto quali-quantitativamente sufficiente potremmo dover affrontare una situazione di rendimento fisico-mentale di basso livello. Ricordiamoci che il glucosio è un alimento importante per il nostro cervello e dobbiamo fornirne un sufficiente apporto per dargli carburante fino al pasto successivo.
Gli errori alimentari che generalmente vengono mantenuti nella dieta quotidiana possono inficiare le nostre performance ma anche la nostra salute a causa di un accumulo di carenze nutritive (scusate il gioco di parole contrarie); ecco allora che iniziare la giornata con un pasto fatto come si deve è un modo per "mettere fieno in cascina". Ma non è sufficiente fare una colazione qualsiasi!
Le diverse abitudini che per vari motivi si sono sviluppate nei vari paesi del mondo ci mettono di fronte a Colazioni di bassissimo livello (che vanno da un semplice caffè ad un "niente" vero e proprio) a colazioni di alto valore energetico ma poco valore nutrizionale (le colazioni all'Inglese ad esempio). L'errore che poi si fa spesso quando arrivano le agognate vacanze è che, nel purtroppo breve periodo di meritato relax, ci abbuffiamo a più non posso rincuorati e coccolati dal gran tempo che abbiamo a disposizione; poi però, ritornando alla quotidianità, torniamo a sorseggiare velocemente un caffè mentre prendiamo la borsa e le chiavi dell'auto per correre al lavoro.
Tutte queste abitudini, ed i periodi di godimento delle disabitudini vacanziere, sono un errore ed un danno per il nostro fisico e il nostro cervello.
Prendiamo in rassegna i vari tipi di colazione che generalmente vengono consumate.
Niente o quasi: non si può ovviamente chiamarla colazione eppure molte persone al mattino non sopportano di mangiare nulla, a volte un caffè e una zolletta di zucchero e via! Il caffè è un eccitante e acidificante e non è una bevanda ideale per tanti motivi (lo scoprirete presto in un articolo apposito), per ora basti l'informazione che le sostanze tossiche, nel caffè, non mancano affatto e non servono per nutrirci adeguatamente per le successive 4 o 5 ore della nostra vita attiva. Ma alla schiera di individui che lo bevono, il caffè serve per svegliarsi, ne avranno bisogno anche uno a metà mattina, uno dopo pranzo e così via; si instaura una dipendenza e gli effetti dell'abuso da caffè si faranno presto sentire sulla loro salute. Dello zucchero bianco ho già parlato nel mio articolo in precedenza e non necessita di ulteriori aggiunte se non che sono solo calorie morte che ci possono aiutare per arrivare al lavoro indenni e senza tracolli (dipende da quanto tempo ci impiegate e con quali mezzi ovviamente!).
Ci sarà un perchè dietro questa abitudine o disabitudine: nella maggior parte dei casi la cena è stata troppo abbondante e malfatta, magari seguita da dolci e alcolici. La notte a seguire la si passa male a causa dei sovraccarichi dell'abbondante cena ed il cattivo umore del mattino ci fa pensare al massimo solo ad un "buon" caffè. Così non va! Con la colazione a base di nulla o caffè, aggiungiamo ulteriori danni al misfatto postprandiale della sera prima.
Caffelatte, pane, burro e marmellata: per il caffè vedi sopra ma se vogliamo aggiungere un ulteriore problema aggiungiamoci pure il latte. I tannini del caffè fanno precipitare la caseina del latte e a contatto con l'acido dello stomaco precipita un composto grumoso indigeribile, che oltretutto impedisce l'assorbimento del Calcio e provoca disturbi come stipsi ed emicrania. Se il Pane è bianco ha un potere nutrizionale di basso livello, se poi si tratta di quelle fette morbide di un pane in cassetta acquistato confezionato (tipo pan-carrè per tosti) ci alimentiamo di farine morte e conservanti.  

Marmellata: se non è una conserva fatta in casa è ricca di zucchero bianco raffinato e ricadiamo nel problema "zucchero". Il Burro è ricco di grassi saturi e non bisogna abusarne o consumarne più di 30 g al giorno; al burro sono legati gli effetti dell'acido butirrico che ha effetti permeabilizzanti della membrana intestinale con tutte le conseguenze legate ad una situazione poco salutare di questo tipo. Le conclusioni su questo tipo di colazione non sono positive; se anche tutti i componenti fossero di buona qualità, biologici, integrali, artigianali, senza conservanti, mancano elementi nutrizionali importanti trattandosi del pasto principale della giornata, tra questi gli acidi grassi insaturi, di cui abbiamo già ampiamente parlato negli articoli a disposizione nel blog (cercali nell'archivio che trovi nella colonna a destra).
Latte/Yogurt e fiocchi/muesli: è una colazione di grado senz'altro superiore alle precedenti ma
ancora non può soddisfare i requisiti necessari. E' facile da preparare, è subito pronta, ma i cereali che si assumono sono morti e hanno subito cotture o trattamenti non accettabili per garantire un buon contenuto nutrizionale. E' meglio preparare i fiocchi al momento, con l'apposita "fioccatrice" utilizzando cereali integrali freschi e germogliabili. I muesli sono cereali disidratati che hanno perso la loro vitalità e le vitamine; meglio scegliere quelli senza zucchero bianco e dolcificare al momento con zucchero grezzo o miele idratandoli in anticipo con un latte vegetale o yogurt per un tempo consono prima di consumarli.

Tè e pane integrale o fette biscottate integrali. Il valore nutrizionale di questa colazione è legato al pane o alle fette biscottate quindi non sufficiente per sostenere una mattina intera. Il Tè non è un eccitante ma un tonico generale e buon stimolante delle attività intellettuali, è ricco di tannini, sali minerali e varie vitamine, quindi meglio del caffè.
Cioccolata: classica per i bambini fatta con un preparato in polvere per gli evidenti motivi di tempo dei genitori. Per preparare la polvere per fare la cioccolata, al cacao vengono generalmente aggiunti zuccheri raffinati, sorbitolo, aromi, antiossidanti. La cioccolata in tazza preparata con latte, e con pane integrale e una buona conserva di frutta è un compromesso per una colazione di buon livello.

Crema Budwig: è la colazione per eccellenza, un connubio di nutrienti essenziali e di alto livello nutrizionale, il pasto da Re che la Dr.ssa Kousmine ha ideato per soddisfare la maggior parte delle necessità nutrizionali della nostra giornata. Ne ho già parlato nell'articolo dedicato al metodo Kousmine di martedì 5 Marzo 2013 e ne parlerò ulteriormente per un maggior approfondimento ed un maggior contributo per incoraggiarti ad utilizzarla facendoti anche vedere come è semplice la sua preparazione una volta che si sono acquistati i componenti e si è capito il banalissimo processo di preparazione.

Per quest'altra colazione, tipica italiana, NON FACCIO COMMENTI, ci si può immaginare cosa ne penso!



Letture consigliate

Salvate il vostro Corpo Salvate il vostro Corpo
Prevenire e guarire le malattie moderne intervenendo sulle abitudini alimentari
Catherine Kousmine

Compralo su il Giardino dei Libri

Come Sono Guarito dalla Psoriasi Come Sono Guarito dalla Psoriasi
La cura che funziona: facile, naturale, economica
Massimo Bianchessi

Compralo su il Giardino dei Libri

La prima colazione della salute La prima colazione della salute
La crema Budwig
Philippe Gaston Besson

Compralo su il Giardino dei Libri