Translate

lunedì 27 febbraio 2017

OIL PULLING: domande e risposte per una pratica perfetta.

Ancora un articolo per completare le conoscenze e le modalità per praticare correttamente la pratica del OIL PULLING.
Dopo i precedenti articoli "OIL PULLING: l'ho provato. Ecco come ed i risultati ottenuti" e anche "OIL PULLING: un doveroso approfondimento", eccoci ancora a trattare un argomento che, non mi stancherò mai di ripeterlo, può essere di beneficio per tutti, non solo per una perfetta cura della bocca, ma anche per tutto l'organismo.
In questo nuovo articolo vorrei aggiungere i consigli pratici sottoforma di FAQ (Frequent Answer & Questions) che servono per non commettere errori ed eseguire la pratica nel migliore dei modi, allo scopo ultimo di ottenere il massimo dei benefici per la un'ottima depurazione e cura.
La descrizione di come fare OIL PULLING l'ho già fatta nel primo articolo "OIL PULLING: l'ho provato. Ecco come ed i risultati ottenuti", puoi rivederla direttamente lì.
Ci sono però alcune precisazioni e consigli che è utile tenere presente; qui a seguire le FAQ che possono aiutare:

- QUANDO E QUANTE VOLTE VA FATTO OIL PULLING ?
Per ottenere risultati più profondi OIL PULLING può essere fatto anche 3 volte al giorno; occorre sempre farlo però a stomaco vuoto e non va persa l'opportunità di farlo al mattina appena svegli, prima comunque di fare colazione: questo infatti è il momento migliore per ottenere il massimo dei benefici. Tuttavia se proprio non è possibile farlo al mattino appena svegli, lo si può fare durante il giorno (meglio di niente!) ma con l'avvertenza di avere lo "STOMACO VUOTO". Per stomaco vuoto si intende un momento della giornata in cui si è sicuri di aver digerito completamente il pasto: generalmente si parla di 3-4 ore dopo il pasto (dipende da cosa e quanto si è mangiato, dipende dalla propria capacità digestiva).

- E' NECESSARIO FARLO TUTTI I GIORNI?
Tra farlo tutti i giorni e non farlo c'è un "Via di Mezzo"; come ho fatto io credo possa essere ripetuto da tutti; inizialmente (per 1 mese) ho cercato di farlo tutti i giorni, ma sicuramente qualcosa ho saltato. Adesso lo sto facendo con impegno cercando di farlo ogni mattina ma non mi faccio problemi se salto un giorno o due alla settimana. Prendiamola con calma e tranquillità, l'effetto c'è sempre, ogni volta che si fa Oil Pulling.

- QUALE OLIO E' MEGLIO ?
Gli Oli che, secondo l'esperienza, hanno dimostrato di essere più efficaci sono l'Olio di Sesamo o di Girasole (spremuti a freddo e Biologici, per ovvie ragioni: ovvero non contengono già di per sè tossine); tuttavia anche l'Olio di Cocco 100% ha dimostrato di avere ottime proprietà e ha dato
benefici apprezzabili in considerazione del fatto che risulta essere un buon battericida, sbiancante, antiplacca e preventivo della carie. A differenza degli altri due Oli, quello di Cocco, alla temperatura ambiente di casa nostra, risulta essere solido, soprattutto in considerazione del fatto che va conservato in un ambiente fresco (anche in frigo è meglio). La consistenza è "cerosa", va quindi preparato anticipatamente raschiandolo con un cucchiaio e ottenendo delle scaglie che possono essere dosate direttamente in bocca. I primi movimenti della bocca quando si usa Olio di Cocco, servono per scioglierlo, si potrà continuare poi con i normali movimenti dell'olio nella bocca e attraverso i denti.

- COME SI FANNO I MOVIMENTI DELL'OLIO IN BOCCA?
Non c'è un modo giusto ed un modo sbagliato per farlo. Il modo migliore per eseguire i movimenti dell'Olio nella bocca è lasciare che, in modo naturale, un po' come viene, si faccia passare l'Olio da una parte e dall'altra dell'arcata dentaria, succhiando e respingendo l'Olio attraverso i denti, senza forzare, in modo gentile; un po' come quando si fanno gli sciacqui con un collutorio ma in modo tranquillo e non forzato. Non si devono assolutamente fare "gargarismi"! E soprattutto non ingoiare; se dovesse capitare non c'è nulla per cui allarmarsi, l'olio ingoiato verrà trattato come tutto ciò che normalmente mandiamo giù.

- COSA FARE SE VIENE LO STIMOLO DI INGOIARE?
Io normalmente ho questa necessità di soddisfare questo stimolo, anche se non ho nulla da ingoiare quando faccio Oil Pulling. Però lo faccio semplicemente radunando il contenuto della bocca nella parte anteriore ed eseguendo i movimenti dell'ingoio senza, effettivamente, mandare giù nulla. Se proprio non si è capaci di fare questa operazione, è sufficiente sputare, soddisfare lo stimolo e poi ricominciare con una nuova dose di Olio.

- POSSONO FARLO ANCHE I BAMBINI?
Certo, anche i bambini possono fare Oil Pulling ma ovviamente devo sapere come muovere l'olio in bocca, devono sapere che non va ingoiato ed eventualmente aver imparato anche il punto precedente. Sarà determinante perciò l'età del bambino, ma è ovvio che ognuno è un caso a se in quanto a capacità. Importante ricordarsi di ridurre opportunamente la dose a seconda delle capacità (della bocca) del bambino.

- COME RIPULIRE LA BOCCA DOPO OIL PULLING?
Dopo aver sputato tutto il contenuto in bocca (che sarà un'emulsione di olio, saliva e tossine), è opportuno risciacquare la bocca con acqua tiepida/calda; non è obbligatorio, ma aiuta ancora di più, l'uso dell'acqua salata (utilizzando sale integrale marino o sale rosa dell'Himalaya), preparata in un bicchiere. Dopo il primo risciacquo si può continuare spazzolando i denti (facce interne, esterne e orizzontali) con uno spazzolino a setole morbide sempre usando l'acqua salata. Ripeto però che l'acqua salata non è indispensabile. 
La LINGUA è un altro oggetto della pulizia post Oil Pulling: si può ripulire con lo stesso spazzolino usato per i denti se la patina biancastra che si vede è debole; se invece la patina risulta molto densa e bianca/colorata, è preferibile usare un "Nettalingua", seguendo le istruzioni per una pulizia corretta con questo strumento.

- E' NECESSARIO LAVARE I DENTI PRIMA DI OIL PULLING?
No, non si deve fare nulla prima di Oil Pulling, ma è meglio non far passare troppo tempo tra il risveglio e la pratica onde evitare di ingerire tossine accumulate in bocca durante la notte. Dopo Oil Pulling e la pulizia finale si può fare colazione e poi si possono lavare i denti normalmente.

- QUALE CURA AVERE DELLO SPAZZOLINO DOPO OIL PULLING?
E' buona regola che lo spazzolino usato per la pulizia dopo Oil Pulling, venga riservato a questa pratica; dopo l'uso, sciacquarlo bene con acqua eventualmente calda ed asciugarlo. Per la solita pulizia dei denti durante la giornata utilizzare un diverso spazzolino, quello che viene utilizzato normalmente.

Chi avesse ulteriori dubbi o domande le può postare nell'apposita sezione qui sotto oppure scrivermi direttamente.