Translate

giovedì 20 ottobre 2016

SORRIDI! Fa bene alla salute di corpo e mente: la conferma scientifica.

Il SORRISO è un'espressione di uno stato emotivo interno di benessere e pace.
Ho postato precedentemente un piccolo ma bellissimo saggio sul tema del SORRISO, scritto da L. Fabes intitolato "Non negare mai un sorriso" .
Quando stiamo bene e tutto va bene, ci risulta più facile regalare sorrisi alle persone che ci stanno intorno ed anche il nostro comportamento può cambiare in funzione di un benessere interiore cresciuto nel tempo o raggiunto improvvisamente per una qualunque ragione che ci stava a cuore, un obiettivo raggiunto, un notizia positiva che ci coinvolge o coinvolge un nostro caro amico/a o un parente; qualsiasi cosa che ci dà soddisfazione e ci rende felici di vivere un dato momento ci predispone a rapporti cordiali con gli altri e quindi a una maggiore facilità di relazionarci mediante uno o più sorrisi.
Tutti questi sorrisi derivano dunque da uno stato emotivo legato ad una condizione psicologica favorevole alla nostra vita.
Proviamo a ragionare ora al contrario:

PUO' UN SORRISO, VOLUTO ED ESPRESSO CON LA CONSAPEVOLEZZA DI VOLER SORRIDERE (intesa come una serie di contrazioni e rilassamenti di appropriati muscoli facciali senza che ci sia uno stato emotivo interno causale che li attiva), scatenare risposte emozionali nella stessa persona che lo fa?

Si può già intuire che la risposta è SI.
La nostra espressione facciale, infatti, innesca nel nostro corpo la produzione di sostanze chimiche emozionali, collegate sia alla felicità che all'infelicità; le nostre espressioni fisiche possono dare il via a risposte emozionali.
Il Fisiologo francese Israel Waynbaum ha scoperto che aggrottando le sopracciglia, si attiva la secrezione degli ormoni dello Stress: Cortisolo, Adrenalina e Noradrenalina, sostanze neurochimiche che inibiscono il sistema immunitario, alzano la pressione sanguigna e aumentano la sensibilità all'ansia e alla depressione.
Sorridendo, al contrario, si riduce la secrezione degli ormoni dello Stress e si accresce invece la produzione di Endorfine che sono gli ormoni naturali che il corpo produce per sentirsi bene, intensificando nello stesso tempo la funzione del sistema immunitario attraverso l'aumento della produzione di Linfociti T.
Quando scarica le esperienze di apprendimento nella memoria, il cervello collega emozioni e risposte comportamentali. Le reazioni biologiche implicate in questo processo possono generalmente  propagarsi sia in avanti che all'indietro, e questo vuol dire che un'emozione può attivare un'esperienza e che un'esperienza può suscitare un'emozione.
Gli scienziati hanno identificato una particolare classe di cellule nervose visuomotorie chiamate "Neuroni Specchio". Queste cellule nervose si attivano sia quando si compie una particolare azione sia quando si osserva qualcun altro compiere la stessa azione: non avete mai pianto in risposta alle lacrime di qualcun altro oppure riso quando altri ridevano? In questi casi i neuroni specchio erano attivi, essi ripetono le risposte personali apprese derivate dalle esperienze che noi stessi facciamo osservando gli altri che fanno esperienze simili.
Quando agiamo, intendiamo realizzare un obiettivo. Viceversa, quando osserviamo altri che agiscono i Neuroni Specchio traducono il loro comportamento in modo che noi possiamo dedurre le loro intenzioni. Gli scienziati considerano i Neuroni Specchio alla radice dell'Empatia, la capacità di discernere i pensieri e le intenzioni altrui.
Ecco dunque perchè, ad esempio, lo YOGA della RISATA ha degli effetti strabilianti sulla nostra vita, sul nostro umore, sul nostro comportamento, sulle nostre relazioni con gli altri. Ridere, anche forzatamente scatena delle risposte fisiologiche legate agli ormoni che abbiamo spiegato più sopra, irrorandoci di emozioni positive che si trasformano in risposte fisiologiche salutari.
Anche Bernie Spiegel, autore del libro "Amore, medicina e miracoli" sostiene che un buon senso dell'umorismo promuove un ottimo stato di salute; la risata è associata ad un senso di benessere, che, a sua volta, è associato ad un forte sistema immunitario e ad una più rapida ripresa da malattie o da infortuni.
Avete presente il gran lavoro e i risultati di Patch Adams?
Il medico che adottò un metodo rivoluzionario (ovviamente osteggiato da tutti i medici convenzionali e barbosi), interpretato da Robin William in un film dedicato alla storia di questo fantastico personaggio.
 E che dire di quei volontari che si impegnano quotidianamente per portare allegria e stimolare il sorriso di pazienti ospedalizzati?
Innanzitutto GRAZIE.
Adesso sappiamo anche che il loro lavoro ha fondamenti scientifici e ZERO EFFETTI COLLATERALI nell'indurre uno stato fisiologico potenziato contro la malattia. Una vera e propria TERAPIA DEL SORRISO.


Adesso sappiamo che un SORRISO può fare solo bene a chi lo dà e a chi lo riceve.