Translate

domenica 5 luglio 2015

DEPURAZIONI: come fare per pulire il FEGATO e stimolare la sua funzionalità.

PERCHE' OCCUPARSI DEL FEGATO?
Come ho già avuto modo di scrivere nel mio articolo sulla "Pulizia del corpo con metodi naturali" il Fegato è uno degli organi EMUNTORI primari; la sua funzione è indispensabile per elaborare tutte le sostanze nutritive che il sangue gli trasporta e per ripulirlo dalle tossine che provvederà ad espellere mediante la Bile; una volta riversata nell'intestino la Bile sarà di aiuto per la digestione dei grassi che tenderà a ridurre in microparticelle assorbite attraverso l'intestino e riversate nel Sistema Linfatico che le convolgierà ai tessuti e al sangue.
Le funzioni del Fegato sono di estrema importanza: non è una novità che non si può vivere senza il Fegato ma, anche, non godremo di buona salute se il Fegato non funziona alla perfezione.
L'alimentazione e gli stili di vita non adeguati sovraccaricano il Fegato e lo sottopongono ad un super-lavoro con possibili ripercussioni sullo stato di salute generale.
Se il Fegato funziona a dovere anche Stomaco e Intestino ne gioveranno oltre a tutto il resto del corpo.
Ecco perché uno stile di vita corretto senza eccessi alimentari, senza eccessi di alimenti voluttuari come alcolici, caffè, thè, cioccolato o cacao industriali, dolci industriali, ecc. daranno al  nostro Fegato l'opportunità di esprimersi al meglio.
L'alimentazione convenzionale e casuale che si che si segue nei paesi occidentali, comandati dalle lobbies Alimentari e del Farmaco, incentrata sul culto del Buono e del Bello, del Ben presentato e conservato, ci apporta mediamente ogni anno 12 kg di additivi alimentari; sono sostanze, per lo più costruite chimicamente di cui il nostro corpo, effettivamente, non se ne fa nulla e, anzi, dovrà sprecare energia e attività enzimatiche detossificanti per potersene liberare. Se poi consideriamo l'apporto di sostanze chimiche tossiche come i pesticidi, i fitofarmaci, i fungicidi, gli ormoni, ecc. di cui si fa abbondante utilizzo nel settore agroalimentare, possiamo arrivare tranquillamente a 20 kg pro-capite. Sembra fanta-terrorismo psicologico ma questa cifra è la metà di quella che è stata calcolata come veramente possibile: 40 kg.
Con questo credo che non ci sia da dubitare che una depurazione del Fegato diventi un atto dovuto per ripristinare le sue funzioni al meglio; anche se si intraprende una giusta strada verso una SANA ALIMENTAZIONE è consigliabile dare una mano al Fegato a ripulirsi e a riprendere una funzione regolare.

COSA FARE PER DARE UN PO' DI RESPIRO AL NOSTRO FEGATO?
Generalmente i miei consigli sono orientati a ridurre i sovraccarichi che generalmente vengono prodotti con un'alimentazione inadeguata e con stili di vita poco consoni alla nostra natura; queste abitudini infatti apportano troppe tossine che molto difficilmente saranno "metabolizzate" dal nostro corpo senza crearci problemi spesso direttamente a carico del Fegato.
Il primo passo è, come abbiamo già detto, intraprendere una SANA ALIMENTAZIONE, dove i cibi più integrali, naturali e Biologici, sostitiranno progressivamente tutti i cibi industriali; nello stesso tempo è opportuno spostare la composizione quantitativa giornaliera degli alimenti verso i Vegetali (Verdure e Frutta): ad esempio un'alimentazione almeno Vegetariana con un rapporto percentuale 80/20 tra Verdura/Frutta e Cereali/Proteine/Legumi.
Per agire direettamente sul Fegato abbiamo a disposizione due tipi di approcci: il primo potrebbe essere fatto mediante un cosiddetto DRENAGGIO EMUNTORIALE, così come spesso si usa fare nelle pratiche Naturopatiche. In questo caso si utilizzeranno prodotti Fitoterapici come TARASSACO E CARCIOFO
Per assolvere a questo scopo essi si possono utilizzare direttamente come piante essiccate (acquistabili in Erboristeria) e prepararli in Tisana da bere prima dei pasti (Pranzo e Cena).
Oppure si possono assumere sottoforma di Tinture Madri (TM) in misura di 30-40 gocce di ognuno sciolte in acqua prima dei pasti.
Altre forme di assunzione sono possibili attraverso preparazioni erboristiche appositamente scelte in funzione anche delle proprie esigenze logistiche e organizzative: compresse o capsule a base di estratti di queste erbe potrebbero essere comodamente assunte in tutte le situazioni della nostra vita quotidiana, che spesso inducono a rinunciare alle pratiche naturali.
Un'altra ottima modalità che prediligo è quella di assumere dei veri e propri SUCCHI di queste erbe:
- SUCCO PURO DI TARASSACO  Dose giornaliera raccomandata: 20 ml 2 volte al giorno, prima dei pasti. Può essere preso puro o diluito in acqua.
- SUCCO PURO DI CARCIOFO  Dose giornaliera raccomandata: 10 ml 2-3 volte al giorno, prima dei pasti. Può essere preso puro o diluito in acqua.

COME DEPURARE IL FEGATO IN MODO PROFONDO: IL LAVAGGIO EPATICO
E' una pratica messa a punto dalla Dr.ssa Hulda Clark e si basa fondamentalmente su un principio di pulizia dei dotti biliari che molto frequentemente si trovano ad essere intasati da veri e propri calcoli che ostruiscono l'efflusso della bile verso il dotto epatico principale e successivamente verso la Cistifellea.
Questa tecnica, oltre che averla più volte praticata, l'ho ampiamente descritta nel mio articolo
DEPURAZIONE DEL FEGATO: PRATICARLA PER RINASCERE  

CONCLUSIONI
Dunque un programma di depurazione del fegato include sia un'aspetto alimentare, basato essenzialmente su una Sana Alimentazione, sia la pulizia dell'Intestino, ma anche il Drenaggio Epatico e infine il Lavaggio Epatico. Quest'ultimo dovrà necessariamente essere praticato più volte per poter eliminare completamente tutti i calcoli presenti nelle vie biliari piccole e grandi. 
Il mantenimento di un buon stato funzionale del Fegato sarà legato essenzialmente al tipo di alimentazione e di stile di vita che verranno assunti e mantenuti dopo le pratiche di depurazione: la Qualità e la Quantità degli alimenti, che faranno parte della nostra quotidianeità, determineranno anche il buon funzionamento del nostro Fegato, parte integrante di un sistema digestivo e depurativo senza il quale non può assolutamente funzionare alla perfezione.