Translate

lunedì 15 giugno 2015

DEPURAZIONI: come rimettere in forma il tuo Intestino

PRATICHE DI PULIZIA INTESTINALE
Il secondo punto del Programma di depurazioni che consiglio nel mio post "DEPURAZIONI: ecco un programma di depurazione per tutti" , è dedicato all'Intestino. L'igiene Intestinale è uno dei pilastri del Metodo Kousmine sul quale potrai trovare molte informazioni in questo Blog; in particolare ho parlato di questo pilastro del Metodo Kousmine nei miei articoli IGIENE INTESTINALE 1 e IGIENE INTESTINALE 2.
Per completare le informazioni che ho riportato in quegli articoli, è necessario sapere che esistno altre pratiche di pulizia intestinale: una di queste è il COLEMA, che possiamo considerare una via di mezzo tra il Clistere e l'Idrocolonterapia.

Il COLEMA è una pratica messa a punto da Bernard Jensen che si fa utilizzando un volume di 20 lt (non spaventarti!) di liquido ed un sistema di lavaggio per gravità che può essere fatto da qualsiasi persona adulta a casa propria. Questa tecnica è in grado di rimuovere tutto ciò che nel Colon si è fermato e solidificato nel tempo riducendone persino il lume di passaggio interno. 
Puoi anche trovare informazioni a questo link CLISMATAVOLA.
Un'altra pratica di depurazione intestinale che non ho mai citato nei miei articoli fino a questo momento è SHANK PRAKSHALANA: una tecnica che deriva dalla tradizione Yogica Ayurvedica, quindi Indiana, che permette di lavare "letteralmente" l'intestino a partire dall'alto ed in modo completo. La pratica è semplice e consiste nel bere acqua opportunamente salata in dosi appropriate eseguendo degli esercizi di yoga (Asana) particolarmente indicati a stimolare l'attività dell'intestino. Questa tecnica di pulizia non è priva di controindicazioni come viene normalmente riportato nei documenti che la spiegano a fondo. Potete trovare una descrizione e dimostrazione degli esercizi a questo indirizzo, visionando un breve video di pochi minuti.
Tutte le pratiche di pulizia dell'intestino devono essere precedute da un'attenta all'alimentazione, almeno nel giorno precedente; ad esempio se la pratica viene eseguita al mattino, è bene non abusare nel cibo la sera prima, alimentandosi di sole verdure crude e cotte, senza proteine e grassi animali, eventualmente aggiungendo solo un cereale integrale.
La pulizia dell'intestino non dovrebbe mai essere una pratica da eseguire e concludere con una sola applicazione per così dire "mordi e fuggi", ma dovrebbe sempre essere intesa come l'inzio di un percorso di PULIZIA, MANUTENZIONE E MANTENIMENTO costante di una buona igiene intestinale: in pratica occorre sempre procedere mantenendo una Sana Alimentazione, ricca di cibi vegetali crudi che apportino micronutrienti (Vitamine, Oligoelementi e Minerali) e fibre utili ad un buon transito intestinale allo scopo di evitare nuovi ristagni di residui fecali che costituiscono la fonte di potenziali Disbiosi (alterazione dell'equilibrio della Flora batterica intestinale) e permeabilità intestinale con conseguenti rilasci di tossine chimiche e biologiche, dal lume intestinale al circolo sanguigno e linfatico.
RIPRISTINO DELLA FLORA BATTERICA INTESTINALE
Dunque, una volta effettuata la pulizia dell'intestino potrebbe essere utile un Ripristino della Flora batterica intestinale con Probiotici (Bifidobatteri e Acidofili) facendo attenzione ad eseguirla secondo la procedura indicata in questo post
Non c'è da escludere che l'intervento di ripristino della flora batterica intestinale debba essere fatto dopo una completa rimozione di batteri "CATTIVI" a volte anche patogeni; per questo è meglio rivolgersi ad un professionista che saprà valutare il caso e la procedura più adeguata a seconda del livello di gravità della Disbiosi stessa.


MANTENIMENTO DELL’EQUILIBRIO
Dopo tanto lavoro per ripristinare un buon funzionamento dell’intestino, sarebbe sciocco rovinare tutto riprendendo lo stesso stile alimentare che ci ha portato alla necessità di intervenire con Pulizia e Riprisitino della flora batterica; l’unico modo per mantenerlo sano è quello di seguire le regole per una SANA ALIMENTAZIONE associata ad una Pulizia periodica del Colon con clisteri o altri metodi che abbiamo già visto. La mia personale esperienza è che alimentandosi in modo corretto la pulizia del Colon diventa una pratica che può diventare utile sporadicamente e che nel tempo potrà essere considerata una operazione non più indispensabile. E’ evidente che un’alimentazione più ricca di prodotti vegetali naturali, integrali e Biologici ci garantirà minor necessità di interventi atti al ripristino dell’equilibrio che chiamiamo “Salute” mediante le pratiche di igiene intestinale; infatti un’alimentazione ricca di fibre vegetali porta inevitabilmente ad un transito intestinale regolare che mantiene pulito il canale e le anse presenti nel Colon.
L'ATTIVITA' FISICA REGOLARE diventa la ciliegina sulla torta per mantenere tono muscolare e motilità al nostro intestino.