Translate

giovedì 5 marzo 2015

Disintossicazione: ecco perchè si guarisce con una "crisi" (1° Parte)

Molte persone che cambiano stile di vita e intraprendono un nuovo modo di alimentarsi, più sano e nutriente, si trovano spesso ad affrontare una situazione scoraggiante che possiamo definire "Crisi disintossicante".
La Disintossicazione è un processo messo in atto o ancor meglio programmato nel nostro organismo per liberarsi dalle tossine. In Naturopatia si parla di intossinazione per identificare un organismo che ha accumulato tossine provenienti sia dal metabolismo interno del corpo sia da una assunzione esterna da diverse fonti, alimentari e non.
Quando si intraprende un percorso di cambiamento del proprio stile alimentare a favore di un'alimentazione più nutriente e salutare, si è portati a pensare che il nostro corpo andrà ad iniziare un cambiamento che porti miglioramenti del nostro stato di salute, con diminuzione dei disturbi che fino a quel momento hanno condizionato la qualità della nostra vita e ci hanno indotti ad intraprendere una nuova strada.
Questa è l'aspettativa sulla quale iniziamo ad investire parte del nostro tempo, del nostro interesse e della nostra economia.
Non è difficile comprendere il significato di ciò che un'alimentazione più nutriente e salutare possa voler dire: per alimentazione salutare intendo tutto ciò che consapevolmente ingeriamo al fine di apportare al nostro organismo le risorse nutritive di cui ha bisogno per mantenersi nello stato di equilibrio che possiamo definire "Salute". E' ovvio quindi pensare che un'alimentazione salutare sarà quella che assolve a questo requisito minimo, ma necessario: saranno in linea di massima alimenti e bevande (acqua compresa) che contengono principi nutrizionali di cui il nostro organismo ha bisogno per espletare tutte le funzioni vitali per crescere, modellare, sostituire, distruggere e ricostruire, riparare, guarire, ecc., ecc.
Un'alimentazione carente di nutrienti e soprattutto di "nutrienti essenziali" è mediamente l'alimentazione che la maggior parte delle persone segue per fattori culturali e soprattutto mediatici: pensiamo alle informazioni che ci derivano dai mezzi di comunicazione di massa volti a soddisfare gli obiettivi delle multinazionali alimentari che nulla hanno a che fare con la Salute delle persone (parliamo di Pubblicità, pagata profumatamente ai mezzi di comunicazione come TV, Radio e Giornali per attrarre persone ad acquistare alimenti e bevande che raramente sono annoverabili sotto i termini di "nutriente" e "salutare").
Per anni, ma spesso quasi sempre per tutta la vita, ci si nutre con questi alimenti: cibo spazzatura o cibo non idoneo alla nutrizione umana; intendo quindi sia cibi industriali, carenti di nutrienti indispensabili, sia cibi che pur essendo considerabili "sani", prodotti artigianalmente, senza additivi o senza forzature, non sono adatti e non sono sopportabili da un meccanismo come il "corpo umano". Sono, ad esempio, le carni, i latticini, il pesce, i cereali lavorati e cotti, come la pasta, se non in generale tutti i cibi cotti.
Mi piace riassumere tutto ciò mediante un'espressione che indica una verità: siamo iperalimentati ma sottonutriti.

Bene, diciamo allora che dopo anni di alimentazione carente e non adatta a mantenere in salute il nostro corpo, decidiamo di cominciare a nutrirci in modo corretto, con alimenti ricchi di nutrienti come le Vitamine, i Minerali, gli Oligoelementi e gli Acidi grassi polinsaturi, Omega 3 e Omega 6. Il nostro corpo avvierà un processo di eliminazione di tutte le tossine che abbiamo accumulato per anni con uno stile di vita inadeguato; questa eliminazione può essere talmente massiccia che la si identifica come una vera e propria "Crisi", quasi come se i nostri disturbi o malanni si acutizzassero, e addirittura ne potranno comparire di nuovi.
Questa Crisi può anche spaventarci al punto da farci rinunciare a continuare sulla nuova strada, ma questa decisione è sicuramente quella più sbagliata. Interpretiamo questa reazione come una esacerbazione della malattia o una comparsa di malessere e disturbi che possono rendere insopportabile il continuare; ci spaventiamo all'idea che stiamo facendo dei danni al nostro corpo ma in effetti i danni li abbiamo già fatti ed ora stiamo correndo ai ripari.
A volte, ancora peggio:" prima, quando mangiavo schifezze stavo bene ed ora che mangio meglio mi sento male". Non sembra un paradosso?
In effetti lo è, ma come tutti i paradossi, anche questo nasconde qualcosa che è tutto il contrario di ciò che pensiamo e che ci sorprenderà.
E' l'avvio di un processo di guarigione, è l'inizio del nostro star bene.
Approfondisci con la 2° parte...