Translate

venerdì 13 febbraio 2015

Diabete: un valido supporto da una corretta integrazione con Magnesio.

L'Insulina è un ormone prodotto dal Pancreas endocrino (Isole di Langerhans) e favorisce l'assorbimento del Glucosio da parte delle cellule. La scoperta che il Magnesio migliora la risposta metabolica dello zucchero e l'azione dell'Insulina nella regolazione dei livelli di glucosio nel sangue, ci fa pensare che i diabetici possanno trarre giovamento da una corretta integrazione con Magnesio e che, al contrario, il diabete possa peggiorare in carenza di questo prezioso elemento. Infatti la carenza di Magnesio sembra essere molto diffusa fra i pazienti diabetici, con tutto ciò che questo comporta (Vedi il mio articolo Magnesio: ecco tutto ciò che ti consuma le riserve).
Studi diretti su queste problematiche hanno dimostrato che i diabetici perdono grosse quantità di Mg e inoltre che le persone che metabolizzano meglio il Glucosio hanno elevati livelli di Magnesio a disposizione.
Nei giorni scorsi ho avuto modo di seguire da vicino mio Padre (91 anni) affetto da diabete senile (tipo 2) da diversi anni; ho riscontrato direttamente in lui dei tipici segnali da carenza di Magnesio e mi sono apprestato a consigliare l'assunzione della Bevanda a base di Magnesio Supremo che sembra essere una (se non "la") preparazione che assicuri alti valori di biodisponibilità dell'elemento Mg. Questo prodotto che io stesso ho assunto e assumo periodicamente, sta dando a mio Padre ottimi risultati, permettendomi di confermare quanto detto sopra.
Ritengo utile comunque che per un apporto corretto di Magnesio ci si affidi anche e soprattutto ad uno stile alimentare corretto, ricco di cibi che di Magnesio ne contengono in quantità e forma tali da poter sostenere sia stati patologici del genere del Diabete sia tutte quelle situazioni che depauperano il corpo di tale elemento.
Per saperne di più ritengo utile rifarsi a quanto ho scritto nel mio articolo MAGNESIO: L’ELEMENTO VITALE. UNA GUIDA COMPLETA ALLA CARENZA E ALLA REINTEGRAZIONE.