Translate

martedì 3 dicembre 2013

Regole per la Prevenzione del Cancro al seno: (Leonardo, RAI3) nel 2008 si sarebbero potuti evitare 15.000 tumori al seno.



Questa che segue è la trascrizione puntuale di quanto è stato detto oggi nella puntata di Leonardo, 14,30, TG delle Scienze di RAI3

<< I dati scientifici non lasciano dubbi, cambiando lo stile di vita si può prevenire il tumore, in particolare quello al seno. Ad esempio una camminata potrebbe evitare migliaia di casi ogni anno. Il cambio di dieta avrebbe gli stessi effetti, non si tratta di raccomandazioni generiche ma di indicazioni con una base scientifica. A Torino si è tenuto un corso nazionale per medici sul "Rapporto tra Stile di Vita e Tumori". 


Riferisce il tutto Silvia Rosa Brusin:
Per prevenire il cancro al seno è essenziale l’attività fisica, basta poco, non è necessario correre, una camminata veloce è perfetta, almeno mezz’ora al giorno. I dati di uno studio internazionale dimostrano che i benefici crescono con l’impegno; più volte alla settimana si cammina e meno si rischia.

Prof Carlo CampagnoliOspedale Sant’Anna di Torino: “Riduce di circa un terzo il rischio di comparsa del tumore del seno dopo la menopausa ed anche riduce di 1/3 il rischio di recidiva in donne che siano già state affette e che stiano seguendo le terapie”.

Purtroppo il 75% delle donne italiane non adotta questo esercizio, il 40% sono addirittura sedentarie eppure, sempre le statistiche, forniscono la controprova; dati certi sono stati elaborati per il 2008.

Prof Carlo Campagnoli : “In quell’anno ci sarebbero stati 15.000 tumori del seno in meno se le donne avessero fatto quella moderata attività fisica che viene raccomandata”

Sono ormai chiare le regole d’oro da seguire per prevenire il tumore al seno e le ricadute della malattia: oltre all’attività fisica, la dieta con pochissimi alimenti ad alta densità calorica, niente bevande zuccherate, poco alcool, poche proteine animali. Le diete eccessivamente proteiche mettono il turbo ai tumori. Dietro ad ogni regola c’è il perché scientifico.

Prof. BerrinoIstituto dei Tumori di Milano: “I meccanismi sono tanti, il nostro modo di mangiare influenza per esempio i nostri ormoni; se abbiamo un’alimentazione ricca di zuccheri, di pane bianco, di farine raffinate, questo fa aumentare la glicemia e chi ha la glicemia alta si ammala di più, la glicemia alta fa aumentare l’insulina e chi ha l’insulina alta si ammala di più, l’insulina alta stimola la produzione di ormoni sessuali e noi sappiamo dai nostri grandi studi su centinaia di migliaia di donne che chi ha gli ormoni sessuali più alti si ammala di più di tumore al seno. Certe sostanze che ci sono nei cibi agiscono su determinati geni a livello del nostro DNA, agiscono sull’accendere e spegnere i nostri geni, la cosiddetta Epigenetica. Sappiamo per esempio che il glucosio attiva l’Oncogene MIC che blocca i meccanismi che ci proteggono dalla proliferazione cellulare tumorale, quindi dal Cancro”

Strapieno il corso di formazione per Medici alle Molinette di Torino sugli stili di vita per contrastare il Cancro Mammario; c’è la summa degli studi mondiali con i risultati incrociati di ricerche su mezzo milione di persone; ci sono gli studi dell’istituto dei Tumori di Milano: tutti gli studi sperimentali puntano in una sola direzione: la dieta Mediterranea. >>

Ma cosa mai ci sarà di nuovo in questo servizio televisivo?
C'è la denuncia di quanto le donne avrebbero potuto fare se avessero adottato certe "regole d'oro" per la prevenzione del cancro al seno: ma cosa è stato fatto per enfatizzare queste regole d'oro? Quanto sono state supportate dai Media, queste informazioni? Non sarebbero dovute essere le notizie martellanti di ogni giorno (così come lo sono tante pubblicità aberranti di altrettanto aberranti prodotti, anche i farmaceutici da banco), su tutti i canali televisivi e radiofonici, su tutti i giornali e riviste? (magari al posto di quegli spot che il Consiglio dei Ministri spesso e volentieri paga e fa mettere in onda per un mucchio di cazzate che non servono a nulla). Non avrebbero, invece, dovuto martellare su quali sono le regole d'oro di una Sana Alimentazione e di uno stile di vita adeguato per prevenire le malattie? spiegando qual'è esattamente la dieta Mediterranea e perchè fa bene alla salute? dicendo chiaramente che gli Hamburger di McDonald's di Genova o di Livorno non fanno parte della dieta Mediterranea?

Mi è piaciuto questo servizio perchè ha detto qualcosa che per molti purtroppo è nuova, ma quanto sembra indietro nel tempo, quanto suona di anacronistico sentire parlare di questi argomenti che la Dr.ssa Kousmine ha scoperto 70 anni fa.
Eppure ci presentano queste cose come se fossero la rivoluzionaria scoperta degli scienziati Italiani che si occupano di Tumori, dimenticandosi che uno dei più famosi Oncologi al mondo, il Prof Umberto Veronesi ha recentemente svelato  in un'intervista shock le sue conoscenze in merito al rapporto tra alimentazione e cancro, tra industrie Farmaceutiche e Riviste Medico-Scientifiche (quelle che devono pubblicare le informazioni scientifiche). La carne è cancerogena, dice Veronesi! ma questo è stato volutamente nascosto per problemi di interessi economici, ha detto, e questa informazione non è mai stata rivelata. (Leggi qui)

Il Servizio di "Leonardo" di oggi suona un po' come un tentativo di far credere che la scienza è davvero interessata a curare i tumori e a proteggere le persone facendo prevenzione informativa.