Translate

sabato 22 giugno 2013

Cataratta: i radicali liberi ne sono i responsabili, quindi una dieta adeguata può prevenirla.

La Cataratta è definita come l'opacizzazione del cristallino, la lente dell'occhio che permette la visione.

In questo Documento che ho trovato in rete sono molto ben riassunte tutte le informazioni necessarie sulla Cataratta; non c'è bisogno di dire molto di più in merito a questa patologia, ma mi preme sottolineare due cose:
1) Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità su 37 milioni di non vedenti al mondo, più della metà sono a causa della Cataratta
2) L'intervento chirurgico per eliminare la Cataratta è l'intervento più eseguito in campo medico.
L'evoluzione della condizione di opacità del cristallino, così come altre patologie dell'occhio e dell'organismo in generale è certamente dovuta all'azione dei "radicali liberi", quelle molecole estremamente reattive che possono attaccare qualsiasi tessuto all'interno del nostro organismo. Giusto per dare un'idea, se i radicali liberi hanno il sopravvento, significa che i processi ed i meccanismi fisiologici di contrasto dei radicali liberi, sono venuti meno, oppure che la quantità di radicali che si forma è talmente elevata che il nostro corpo non riesce a neutralizzarli.
Quindi tutto ciò che fa aumentare i "radicali liberi" porta con se il rischio di produrre la Cataratta.
Ci sono però patologie come il Diabete che possono portare con sè la Cataratta come patologia correlata: in questo caso l’accumulo di zucchero che si verifica durante il diabete quando è mal controllato, tende a fare agglomerare le proteine del cristallino, opacizzandolo e creando un annebbiamento della visione.
Dal 1988 sono iniziati gli studi negli Stati Uniti relativi alla salute degli occhi correlata ai consumi alimentari di oltre 1300 persone. Dieci anni dopo sono stati pubblicati i risultati: le persone che consumavano abitualmente LUTEINA, uno specifico antiossidante, presentavano un tasso di cataratta pari alla metà di quello dei soggetti che ne consumavano di meno. Le perone che mangiavano più spinaci avevano un tasso di cataratta inferiore del 40%.
La LUTEINA è una sostanza presente negli spinaci e nelle verdure a foglia verde scuro. 
La LUTEINA è una sostanza presente nel tessuto stesso del cristallino.
La conclusione che si può trarre è che la Cataratta (ma anche la Degenerazione maculare) si verificano quando non si mangiano sufficienti quantità di ortaggi verdi e in foglia con colori intensi: questi rappresentano le fonti più importanti di antiossidanti, sostanze capaci di neutralizzare i radicali liberi, i cosiddetti "Killer" del nostro corpo, responsabili anche dell'invecchiamento.
Il mio consiglio è quello di non farsi mancare nella propria dieta tutti questi tipi di verdure, ma soprattutto di consumarli anche crudi; si tende a consumare gli spinaci stracotti, resi a poltiglia verdastra ricavata da una cottura diretta in acqua bollente. Mangiare gli spinaci cotti in questo modo non garantisce più un apporto né di sali nè di altre sostanze nutritive, perciò, se proprio non riusciamo a mangiarli crudi, cuociamoli al vapore per pochi minuti; otterremo un piatto gustoso, ricco di sali minerali e non mancherà la preziosa Luteina di cui abbiamo parlato sopra.