Translate

domenica 5 maggio 2013

La dieta Dukan: successi e misfatti. Pro e contro.

Leggo un articolo sulla Dieta Dukan tratto da Medicina Naturale del Giugno del 2012 che dice:
"Conosciuto in tutto il mondo per la sua dieta iperproteica, il nutrizonista Pierre Dukan è stato radiato dall'albo dei medici del suo paese (la Francia). L'Ordine di medici di Parigi ha avviato due provvedimento disciplinari nei confronti di Dukan accusato di non aver rispettato "il codice etico, secondo cui un medico deve essere prudente nelle sue affermazioni pubbliche" ed ha ipotizzato anche una violazione del principio secondo cui "la medicina non deve essere esercitata come un mestiere". La dieta Dukan è stata più volte contestata in ambito medico per gli squilibri alimentari che può causare. E soprattutto il fatto che non ci sono studi sulla funzionalità renale dei pazienti che l'hanno eseguita per più di 2 settimane".
Gli appassionati della Dieta Dukan sono sparsi in tutto il mondo (hanno comprato anche i libri della dieta e delle ricette Dukan); un bestseller che ha dominato le classifiche di tutti i Paesi in cui è stato pubblicato; un fenomeno mondiale, che ha funzionato dalla Russia al Canada; una dieta in grado di garantire dimagrimento fin dalla prima settimana di applicazione (ma che ti fa mangiare una scatoletta di tonno come spuntino di metà mattina!).
Ma siamo sicuri che questo fenomeno sia davvero quello che si crede? Non sono l'unico a credere che la risposta sia NO, anzi ci sono veramente i presupposti per sostenere che invece, non solo sia inefficace ma sia addirittura pericolosa.
Come sempre nutro in generale grossi sospetti nei riguardi di queste diete che promettono dimagrimenti a razzo e senza sofferenze da parte dei lettori dei libri che ne parlano e dei pazienti che intendono seguirle; di sicuro non funzionano al 100% perchè almeno uno "si ingrassa": il suo inventore e autore del libro che vende milioni di copie! Si fa leva sulla promessa che alla lunga il peso non verrà più recuperato ma senza avere nessun dato a supporto: il dimagrimento iniziale fa pensare che sia la verità, si pensa che se funziona la prima parte funzionerà anche l'ultima; ma chi ci sarà a stabilire che la fase "alla lunga" funzionerà davvero? A quel punto i danni subiti non saranno più neanche imputabili alla dieta Dukan e chi ha fatto i soldi vendendola se la caverà sempre.
A dare riscontri negativi nei riguardi di questa dieta iperproteica che ti fa mangiare proteine animali dalla mattina alla sera (e almeno questo è garantito!) ci sono nutrizionisti e scienziati che hanno studiato nei dettagli la dieta oppure hanno dimostrato la reale pericolosità in termini di salute a lungo termine.

Parlo di Gerard Apfeldorfer e Jean Philippe Zermati, autori del libro Bugie, Dieta Dukan e altre sciocchezze che fanno un'analisi accurata della dieta e ne svelano i difetti oltre che ad indicarla come inefficace e addirittura pericolosa. Gli autori ne smontano i principi scientifici fondamentali e propongono un approccio diverso al problema del sovrappeso, più naturale e spinto dall'istinto personale.

Parlo anche di Colin Campbel, scienziato di fama mondiale che ha raccolto dati inconfutabili provenienti da studi epidemiologici su grandi numeri che dimostrano al 100% l'incompatibilità tra una dieta iperproteica di origine animale e lo stato di salute dei cittadini americani che la seguono come dieta nazionale. Le patologie croniche ai vertici delle classifiche per numero di morti, dalle cardiopatie al cancro, sono perfettamente correlate ad un consumo elevato di proteine animali. E' una delle sorprendenti rivelazioni che emergono dal suo libro The China Study che in quanto a serietà e scientificità non ha nulla di paragonabile con i libri di Dukan, e per fortuna qualcuno se ne è accorto e lo sta mettendo alle strette.
 Ma anche i nostri attenti italiani di Slow Food e del Barilla Center for Food and Nutrition, a mio parere commentatori con i piedi per terra e sicuramente di alto livello, ne parlano criticamente, sia per i problemi che una dieta come la Dukan può procurare alla persona che la applica, sia per l'abbattimento della salute dell'ambiente appartenente a Madre Terra.
Questo articolo l'ho tratto dal sito di Adnkronos:
"Roma, 29 ago. - (Adnkronos) - Non bastano i vip come testimonial per placare le polemiche sulla dieta Dukan. Ma questa volta a denunciare la ormai famosa dieta del medico francese è l'ambiente. Ebbene sì la Dukan viene bocciata non solo per la nostra salute ma anche per quella del nostro pianeta. Si tratta, spiega all'Adnkronos, Andrea Pezzana responsabile cibo e salute di Slow Food, ''di conseguenze strettamente correlate''.
Nella dieta Dukan, infatti, ''soprattutto nella fase cosiddetta d'attacco viene consigliato un regime alimentare totalmente proteico, prevalentemente carne e uova e pesce''. Ma la produzione di questi alimenti ''implica grandi quantità di emissioni Co2 e di impiego di acqua''. Secondo il Barilla Center for Food and Nutrition, che ha elaborato la doppia piramide alimentare dimostrando che quello che fa bene alla nostra salute è anche sostenibile per l'ambiente, il consumo d'acqua giornaliero di una dieta ben equilibrata ricca di frutta, verdura e legumi, sarebbe compreso tra 1.500-2.600 litri complessivi, contro gli oltre 4.000/5.400 litri previsti per un'alimentazione troppo sbilanciata a favore della carne. Per produrre un chilogrammo di carne, Pezzana spiega, che ''vengono impiegati dai 12 ai 15 mila litri di acqua. Per i legumi, invece, servono dai 200 ai 400 litri acqua''. La dieta Dukan, dunque, ''basata solo su supposizioni e non su studi clinici, non è indicata né per la salute dell'individuo né per la collettivita'''. Di fatto, aggiunge, ''ci sembra più un fenomeno commerciale che non di salute''. Una dieta, spiega il responsabile cibo e salute di Slow Food, ''per funzionare bene deve ridurre la massa grassa e preservare la massa magra''. La buona norma, dunque, dice che ''bisogna mangiare bene e meno e fare attività fisica''. Le diete, invece, che ''si basano solo sull'alimentazione sono destinate a fallire perché abbattono il metabolismo, fanno perdere massa magra e inducono ad un recupero di peso''. Secondo Pezzana, dunque, ''bisogna insegnare che una scelta buona per la nostra salute lo è anche per l'ambiente''.
Il buon senso esiste ancora e alla lunga vince sempre! Il mio consiglio è di stare sempre allerta rispetto alle diete alla moda e valutare sempre con un esperto i pro e i contro prima di intraprenderle alla cieca.

Letture consigliate
The China Study - Colin e Thomas Campbell The China Study
Lo studio più completo sull'alimentazione mai condotto finora - Sorprendenti implicazioni per la dieta, la perdita di peso e la salute a lungo termine
T. Colin Campbell, Thomas M. Campbell

Compralo su il Giardino dei Libri

The China Study - eBook - Colin e Thomas Campbell The China Study (eBook)
Lo studio più completo sull'alimentazione mai condotto finora
T. Colin Campbell, Thomas M. Campbell

Compralo su il Giardino dei Libri

The China Study - Videocorso Formativo in DVD T. Colin Campbell The China Study DVD - Videocorso Formativo
Il più importante e completo studio su alimentazione e salute
T. Colin Campbell

Compralo su il Giardino dei Libri

The China Study - Le Ricette Leanna Campbell The China Study - Le Ricette
Per un'alimentazione sana e naturale
Leanna Campbell

Compralo su il Giardino dei Libri

Bugie, Dieta Dukan e Altre Sciocchezze Gérard Apfeldorfer Jean Philippe Zermati Bugie, Dieta Dukan e Altre Sciocchezze
I tranelli e gli errori della dieta più popolare del mondo e i consigli per dimagrire in modo sano
Gérard Apfeldorfer, Jean-Philippe Zermati

Compralo su il Giardino dei Libri